News | 08 Settembre 2017 | Autore: redazione

Guida autonoma: Magneti Marelli investe in LeddarTech
Magneti Marelli ha acquisito una partecipazione in LeddarTech Inc., rinomata azienda specializzata nella tecnologia di rilevamento LiDAR (Light Detection And Ranging) a stato solido. Magneti Marelli e LeddarTech hanno inoltre sottoscritto un accordo di collaborazione tecnico-commerciale, finalizzato allo sviluppo congiunto di sistemi LiDAR completi per applicazioni di guida autonoma e destinati all’integrazione nei prodotti di illuminazione rivolti ai costruttori di auto a livello globale.
 
Il termine “LiDAR” identifica una tecnologia relativa all’ambito dei sensori basata sulla luce laser che – in abbinamento a telecamere e radar – contribuirà ad abilitare la guida autonoma fra i livelli 2 e 5 (dalla parziale alla totale automazione di guida, come definito dallo standard SAE International).
 
“La nostra competenza nel campo delle tecnologie avanzate d’illuminazione apre la strada a nuove applicazioni finalizzate ai sistemi di guida autonoma, che saranno cruciali nel futuro del settore automobilistico” – ha dichiarato Pietro Gorlier, CEO di Magneti Marelli. “L’investimento in LeddarTech, con il suo consolidato know-how proprietario nel campo dei sensori LiDAR a stato solido, offre a Magneti Marelli l’opportunità di collaborare con un leader in questa tecnologia che vanta competenze chiave in un settore strategico”.
 
La guida autonoma richiede una gamma di sensori atti a fornire le informazioni che abilitino l’auto a riconoscere e navigare l’ambiente circostante. La tecnologia LiDAR è particolarmente adatta a questo scopo, grazie a funzioni avanzate che assicurano tra le altre cose la localizzazione precisa di singoli elementi e il rilevamento di oggetti multipli, anche quando sono in movimento o in condizioni atmosferiche avverse e di scarsa illuminazione.
 
Costituita nel 2007 a Quebec City, LeddarTech rappresenta un punto di riferimento nella tecnologia ottica di rilevamento e determinazione della posizione. Grazie al suo particolare approccio al rilevamento remoto degli oggetti, l’azienda ha raggiunto una posizione di leadership nel settore dei sensori LiDAR.
 
In particolare, LeddarTech sviluppa sistemi LiDAR a stato solido, soluzione che consente la realizzazione di sensori affidabili e altamente performanti, a costi competitivi. LeddarTech si avvale di tecniche brevettate di acquisizione ed elaborazione per generare segnali di ritorno più puliti, caratterizzati da una gamma e una sensibilità superiori rispetto ad altre soluzioni LiDAR a stato solido.
 
Magneti Marelli ha già iniziato ad utilizzare i propri know-how nel campo dell’elettronica e dell’illuminazione, abbinandoli nell’ottica delle tecnologie per la guida autonoma. Il primo sviluppo è stato lo “Smart Corner”, presentato al CES di Las Vegas nel 2017. Lo “Smart Corner” prevede l’utilizzo delle aree dell’auto tradizionalmente riservate ai sistemi di illuminazione – come gli angoli della vettura – al fine di accorpare i diversi sensori utili alla guida autonoma in una sola unità. All’interno di proiettori anteriori e gruppi ottici posteriori avanzati, vengono integrati sistemi LiDAR a stato solido, telecamere, radar e sensori a ultrasuoni, con l’obiettivo di creare una soluzione modulare indipendente ed efficiente, che contenga tutti i numerosi sensori richiesti per supportare la capacità di guida autonoma.
 

Photogallery

Tags: guida autonoma lidar magneti marelli

Leggi anche

OPINIONI | 09/03/2017Il punto di rottura
2017© Collins Editore - P.Iva 13142370157