News | 20 Giugno 2018 | Autore: redazione

Il 75% delle quote di Sara Assicurazioni è dell’ACI

Raggiunge la quota del 75% la partecipazione di ACI nel capitale di Sara Assicurazioni.

Ieri, 19 giugno 2018, ACI ha deliberato l’incremento della partecipazione in Sara Assicurazioni che sarà formalizzato nelle prossime settimane, a conferma del persistente e proficuo sostegno dell’Ente al settore assicurativo, in particolare nell’ambito della mobilità sostenibile e della sicurezza stradale.

L’operazione prevede l’acquisizione, per un controvalore di 135 milioni di euro, di un ulteriore 20,78% del capitale sociale della compagnia assicurativa, per il 16,78% da Reale Mutua e per il 4% dal Gruppo Generali. La partecipazione di ACI al capitale di Sara Assicurazioni sale in tal modo dal 54,22% al 75%.
Il controllo del 75% della storica compagnia assicurativa consentirà di proseguire al meglio le attività pianificate esistenti e di valorizzare le risorse finanziarie dell’Ente con un investimento di sicura e provata redditività.

Ricordiamo, inoltre, che i due attori hanno recentemente siglato un accordo nell’ambito della tecnologia di assistenza alla guida: Mobileye, sistema anticollisione volto a rendere tutte le auto più intelligenti e più sicure.

Tornando all’accordo iniziale, invece, Angelo Sticchi Damiani, presidente di ACI, ha dichiarato:  “ACI da oltre 110 anni opera a fianco degli automobilisti italiani per la loro tutela e per recepire le loro esigenze, mentre è riconosciuta la capacità di Sara nei prodotti assicurativi in generale e per chi guida in particolare. Di fronte alle profonde trasformazioni della mobilità, ACI ha quindi deciso di aumentare la sinergia tra queste realtà e per accelerare questo processo ho assunto nei giorni scorsi la presidenza di Sara Assicurazioni. L’obiettivo è offrire soluzioni e prodotti, ai nostri soci come a tutti gli automobilisti, in grado di accompagnare, sostenere e velocizzare le grandi innovazioni nel settore della mobilità individuale e collettiva, come quelle per una maggiore sicurezza stradale, che consideriamo essenziali all’ammodernamento complessivo del paese. A questo proposito – prosegue Sticchi Damiani - stiamo già lavorando a polizze che considerino la presenza dei dispositivi ADAS (sistemi avanzati di assistenza alla guida) sulle vetture, anche quando introdotti aftermarket.”

Le nuove forme di mobilità, per tipologia quali il car sharing e per energia propulsiva quali le vetture elettriche, come la sfida dell’auto a guida autonoma, aprono un mercato strategico e centrale per l’Italia come per l’Europa. L’operazione permetterà di aumentare ulteriormente il rapporto di ACI con Sara Assicurazioni, anche al fine di stimolare il mercato al sostegno di queste nuove forme di mobilità. Infine, l’operazione consentirà di rafforzare la notorietà e la visibilità della mission di ACI, ente pubblico non economico a base associativa, dedicata allo sviluppo sostenibile del trasporto privato in Italia.

Nella foto di apertura: Angelo Sticchi Damiani, presidente di ACI.
 

Photogallery

Tags: assicurazioni aci

Leggi anche

2018© Collins Editore - P.Iva 13142370157