News | 24 Ottobre 2018 | Autore: redazione

Formazione in carrozzeria: un problema solo italiano?
Quanto è difficile trovare profili specializzati in carrozzeria ora che l’auto diventa sempre più tecnologica? Un problema che si verifica tanto in Italia quanto all’estero.

Di recente, infatti, abbiamo visto come Aleant si stia attrezzando, per esempio, per entrare nelle scuole e proporre percorsi formativi volti a far crescere i carrozzieri del futuro (per saperne di più clicca qui).

È di questi giorni la notizia che il network francese di carrozzerie indipendenti, Five Star, si sta avvicinando all’organizzazione di formazione francese GNFA (Unione Nazionale Formazione Automobilistica) per formare i futuri artigiani, per trasmettere conoscenze ai carrozzieri già operativi e per non lasciarli soli.
Forte dei suoi 456 affiliati, quindi, Five Star sostiene di aver diritto a chiedere il supporto dello Stato francese.

Sul campo GNFA metterà in atto due “percorsi”. Il primo per gli studenti che desiderano entrare in questo mondo alla fine dei loro studi: alla fine del corso di formazione, della durata di 20 giorni spalmabili su due anni o su 10 mesi, i giovani riceveranno un certificato di qualifica professionale.

Il secondo, invece, prevede un corso di 20 giorni frequentabile entro l’anno che vedrà GNFA fornire formazione alle aziende. Qui quest’ultime possono ricevere una consulenza su misura per innovarsi ed essere maggiormente competitive.

Photogallery

Tags: carrozzeria network carrozzerie formazione

Leggi anche

2018© Collins Editore - P.Iva 13142370157