News | 15 Novembre 2018 | Autore: redazione

​BASF, Glasurit: 130 anni di volo verso il futuro

Tra passato, presente e futuro, Glasurit si racconta così all’ultima convention: “NOI, 130 anni di volo verso il futuro”. Ecco svelate tutte le più recenti novità in termini di prodotto, ma non solo...

In occasione dell’ultima convention Glasurit 2018, che ha radunato più di 200 partecipanti, il brand appartenente a BASF ha colto l’occasione per festeggiare l’importante traguardo dei 130 anni di storia, per presentare la linea di prodotti per la rifinitura ecosostenibile (linea Eco Balance) e l’innovativo spettrofotometro Ratio Scan 12/6.

Ma andiamo con ordine e vediamo com’è andato in dettaglio l’ultimo meeting, andato in scena presso l’East End Studios di Milano.
 

Una storia di successi

Alla convention tutti i partecipanti hanno avuto modo di ripercorrere tutte le tappe miliari della storia del pappagallo, scoprendo più in dettaglio tutte le novità proposte dall’azienda tedesca.
Tutto è nato nel 1888, quando Max Winkelmann fonda la sua azienda di vernici che ha dato poi vita al marchio Glasurit, sinonimo di massima qualità e innovazione nel campo delle rifiniture automobilistiche in tutto il mondo. Da allora, Glasurit ha partecipato non solo agli sviluppi delle tecnologie di verniciatura, ma ha anche svolto un ruolo chiave nel plasmarli, scrivendo la storia delle vernici più e più volte.

Quando nel 1925, Glasurit ha iniziato a produrre vernici nel sito di Münster e il pappagallo appare per la prima volta sulle latte Glasurit, probabilmente nessuno avrebbe potuto immaginare per lui un futuro così luminoso. Nel 1964, Glasurit ha introdotto la serie 54, il primo sistema metallizzato a doppio strato per la verniciatura di riparazione delle automobili. Nel 1982, con l’introduzione del sistema RATIO, Glasurit dà il via all’epoca dei processi di verniciatura di riparazione razionali, semplici, chiari e sicuri.
Nel 1992, Glasurit è diventato uno dei primi produttori al mondo a lanciare un sistema di verniciatura all’acqua. Con Glasurit serie 90 la verniciatura di ripristino è così facile, economica e sicura, che il suo successo si è diffuso in tutto il mondo e continua ancora oggi.

Insomma, Il convegno è stato un vero e proprio viaggio nel tempo. Prima del meeting gli ospiti hanno potuto ripercorrere questi avvenimenti grazie ad un percorso, a corner esplicativi, che ha messo in luce i principali eventi che, in più di un secolo, hanno caratterizzato la storia di Glasurit.

L’evoluzione del brand

Durante la prima parte della plenaria, Loris Villa, Sales Manager di Glasurit Italia, brillante anfitrione dell’intero evento, ha fatto rivivere a tutti gli ospiti presenti in sala, la nascita, le origini e l’evoluzione del marchio. “Oggi celebriamo i 130 anni di storia, una storia lunghissima e ricca di successo. Dal 1888 abbiamo iniziato a costruire quella solidità e affidabilità che ci contraddistinguono a livello mondiale; dagli inizi degli anni ’60 il pappagallo approda in Italia e, da allora, anche nel nostro paese, rappresentiamo il punto di riferimento per il mercato della verniciatura di ripristino” spiega Loris Villa.

Passato che si trasforma in presente grazie all’intervento di Roberto Zaghi, Regional Business Manager Europe South East, che ha parlato delle continue evoluzioni del mercato dell’automobile: nuovi tipi di mobilità, i trasporti condivisi, fino alle auto intelligenti che possono guidarsi da sole e che dialogano con infrastrutture e altri veicoli. Tutti fenomeni che stanno cambiando il nostro mercato in modo sempre più veloce. “Considero la nostra storia come parte integrante del nostro DNA, che ci ha resi sempre più dinamici, pratici e all’avanguardia” commenta Zaghi, aggiungendo “per 130 anni, Glasurit, rimanendo fedele alla propria filosofia, è riuscita a mantenersi negli anni come l’azienda leader del settore e ha permesso, allo stesso tempo, il successo dei propri clienti riuscendo a rimanersi al passo con un mercato sempre più mutevole e complesso”.

Risale sul palco e chiude la prima parte tra passato e presente Loris Villa, parlando di solidità del presente e mostrando il trend positivo dei risultati commerciali in un mercato saturo e leggermente in calo. Questa brillante e costante crescita indica come il successo del marchio sia frutto di un lavoro di “team”, grazie a quel NOI che è sorretto, anno dopo anno da orgoglio, passione e appartenenza al marchio.

Uno sguardo al futuro… con tante novità

La seconda parte del convegno, invece, è orientata al futuro: una panoramica delle novità del marchio, non solo a livello di prodotto, ma anche a livello di servizi e di approccio al mercato con i principali attori della filiera automotive.
L’offerta Glasurit si amplia e si rafforza non solo per rispondere alle esigenze e alle nuove tendenze del mercato, ma anche per essere fautrice di un processo ad alta sostenibilità che ricerca continuamente nuove soluzioni con un’estrema attenzione verso l’ecologia e il green approach.

Laura Carugati, Regional Marketing Manager Europe South East, ha sottolineato l’attenzione che da sempre Glasurit e BASF riservano alle tematiche legate ad ambiente ed ecosostenibilità lanciando Eco Balance, la prima linea di prodotti per la rifinitura ecosostenibile, certificata secondo il “biomass balance approach”.
“La nuova linea di prodotti – spiega Carugati - aiuta a ridurre il consumo di materie prime di origine fossile e quindi, di emissione di CO2. Pertanto, non solo Glasurit contribuisce alla protezione ambientale e climatica, ma anche le carrozzerie che utilizzeranno questa nuova linea di prodotti saranno fautrici di questo approccio sostenibile.”

Ciò significa che, scegliendo Glasurit Eco Balance, sia le carrozzerie sia i proprietari dei veicoli possono svolgere un ruolo fondamentale nella conservazione delle risorse naturali e nella protezione dell'ambiente in modo sostenibile. Il nuovo portafoglio Ecobalance comprende cinque prodotti e rappresenta la soluzione più efficiente per il ciclo di riparazione rapida.

Il nuovo spettrofotometro Ratio Scan 12/6

Non solo sostenibilità ma anche innovazione tecnologica; questo il tema toccato da Claudio Baroncini, Regional Technical Manager Europe South-East, al quale è spettato l’onore di lanciare il nuovo spettrofotometro di Glasurit, Ratio Scan 12/6. Il nuovo spettro, combinato con il più grande database di colori al mondo, offre automaticamente soluzioni di finitura in modo veloce, affidabile e digitale.

Claudio Baroncini parla di un viaggio, iniziato tanti anni fa e che ha portato Glasurit molto distante; un percorso intrapreso con l’obiettivo di migliorarsi sempre.
L’evoluzione degli strumenti colorimetrici negli anni ha fatto passi da gigante. “Siamo partiti dal Color Info per poi passare al Color Profi System e negli anni 2000 al CPS2. Strumenti validi ma, talvolta, approssimativi. Con lo sviluppo dello spettrofotometro, e dei suoi sofisticati sistemi di calcolo, Glasurit ha rivoluzionato il modo di identificare il colore in carrozzeria, accelerando notevolmente il processo di lavoro”, commenta Baroncini.
Negli ultimi anni la tecnologia ha subìto enormi progressi e oggi, Glasurit, è in grado di rendere questi progressi accessibili alle carrozzerie grazie ad una nuova e innovativa versione dello spettrofotometro.
“Rispetto al modello precedente, Glasurit RATIO Scan 12/6 scansiona la superficie della vernice in modo ancora più preciso. La corrispondenza del colore diviene ancora più affidabile e i risultati sono sbalorditivi”.

Non solo prodotti e innovazione sono al centro della strategia di Glasurit. La forza del marchio è data anche dalla collaborazione con i grandi attori del mercato Refinish. “Sfruttare al meglio queste opportunità significa sicuramente ampliare la nostra influenza ed essere più presenti; agire come una vera e propria chiave di accesso al mercato” ha spiegato Filippo Centamori, Regional Key Account Manager Europe South East, che ha portato un aggiornamento sulle collaborazioni in essere con gli influencer, che vedono Glasurit in una posizione di prim’ordine, e sulle relative aspettative, invitando la platea a mantenere sempre viva l’attenzione su questo fronte.

Gli ospiti, conclusa la plenaria, hanno avuto modo di interagire con i colleghi di Glasurit per approfondire, più da vicino, le tematiche ascoltate durante il meeting: dimostrazione pratiche dello spettrofotometro, approfondimenti sulla nuova linea EcoBalance, illustrazione dei trend colori per i prossimi anni e spiegazioni dei vantaggi degli accordi con gli influencer. Un momento molto importate e di grande interazione, che ha dato modo di compiere i primi passi verso il futuro.
 

Conclusioni

L’evento si è concluso con la cena, durante la quale sono state raccolte testimonianze su questo lungo percorso di successo ed è stata anche l’occasione per premiare alcuni dei clienti che hanno fatto la storia di Glasurit in Italia. Ben 12 quelli che han superato le nozze d’argento con il pappagallo… e non mancano alcune nozze d’oro.

Ma la chiusura spetta al padrone di casa, Loris Villa: “Un’offerta prodotti senza eguali, un pacchetto servizi di prim’ordine, un centro di formazione per eccellenza, una rete distributiva forte e la solidità dei rapporti con i principali “player” del settore. Quello che ci contraddistingue sul mercato è la nostra forza, la nostra passione e NOI come gruppo coeso. Perché la vera forza del mercato siamo NOI! Questa è senza dubbio una fantastica ricetta che contiene tutti gli ingredienti fondamentali per altri 130 anni di successo. Non ci rimane altro che brindare a questo importantissimo anniversario”.

Photogallery

Tags: consigli per la carrozzeria basf vernici glasurit

Leggi anche

2019© Collins Editore - P.Iva 13142370157