Opinioni | 18 Novembre 2019 | Autore: Tommaso caravani

Specializzati o multiservice?
Leggendo i numeri del nostro ultimo Osservatorio sull’andamento dei centri glass in Italia, il dato che balza all’occhio è che, nonostante si parli da tempo di un declino di questa specializzazione, i centri cristallo stanno aumentando sia per numerica sia per capillarità.

Tutte le reti sembrano godere di ottima salute insomma, tanto che si investe in qualificazione e formazione. Sembra essere un paradosso, ovunque si parla sempre più di autoriparatori multiservice, in grado di mettere le mani su ogni aspetto dell’auto e scopriamo invece che crescono le reti specializzate solo nel glass? In realtà, i due fenomeni sono solo apparentemente in contraddizione. Perché se da una parte cresce l’esigenza di avere un solo referente per tutta la gestione dell’auto, l’incremento della tecnologia fa sì che servano sempre più specializzazioni molto specifiche in ogni campo. Un po’ come nella sanità, dove ogni reparto ha i propri specialisti, ma il primo contatto è con un medico di base che effettua una prima diagnosi e poi indirizza verso lo specialista più adatto alla risoluzione del problema. Anche se si guarda all’estero si scopre come le realtà siano le più disparate: dalla Francia, dove sotto un’unica insegna operano diverse tipologie di attività in centri specializzati o multiservice, ai paesi del nord Europa, dove ogni attività ha il proprio network specifico.

Quando si parla di multiservice, quindi, è bene non fare confusione con quello che era il concetto di “one stop shop”, che come quello di “spot repair” rappresentano dei ritornelli ormai triti e ritriti nell’immaginario dell’autoriparazione. Le strade quindi possono essere diverse: integrare tutte lavorazioni in un’unica struttura, oppure creare accordi tra realtà strutturate e specializzate, in modo che tutti i punti diventino “multiservizio”, realizzando eccellenze nelle rispettive specializzazioni. L’unica certezza è che il cliente vorrà sempre più un referente in grado di rispondere a tutte le esigenze di cura e manutenzione della sua auto. A fare la differenza non sarà il fatto che le lavorazioni avvengano tutte in una struttura e che non ci sia la necessità di spostare la vettura, ma la capacità di fornire una soluzione certa ai problemi degli automobilisti, in tempi rapidi e con un prezzo adeguato alla qualità del servizio offerto, perché, è bene ricordarlo, il fatto che il lavoro sia perfetto da un punto di vista tecnico è dato per scontato.

Per consultare l'Osservatorio cristalli clicca qui.

Per consultare l'Osservatorio Flotte NBT clicca qui.

Photogallery

2019© Collins Editore - P.Iva 13142370157