News | 17 Settembre 2015 | Autore: Redazione

Sempre meno richieste per le garanzie furto e incendio

I prezzi dell'Rc auto continuano a scendere, mentre gli assicurati tendono a non estendere la loro copertura assicurativa per l’Incendio e Furto.

 

Perchè gli italiano tendono a non stipulare la garanzia furto e incendio e le garanzie accessorie?
I casi possono essere molteplici, ma cè da dire una cosa importante: in caso di furto o incendio, l'assicurazione tende a risarcire il valore di mercato dell'auto, e non il prezzo d'acquisto.
Probabilmente l'automobilista tende a fare questo tipo di contratti solo nei primissimi anni di vita della sua auto.

Secondo l’Osservatorio di Facile.it, soltanto nel 9,36% dei preventivi effettuati sono presenti queste due garanzie. L'anno scorso era comunque del 9,65%, una percentuale molto bassa. Visualizza lo studio completo di Facile.it

In Italia vengono rubate molte auto. Siamo sulle 100.000 vetture rubate ogni anno. E' Da notare come con il risparmio sull'Rc auto non venga comunque reinvestito in garanzie accessorie.

Mauro Giacobbe, A.D. di Facile.it, diche che:
«La garanzia furto è particolarmente consigliata ai proprietari di auto e moto acquistate recentemente o di alto valore e a coloro che lasciano spesso il veicolo parcheggiato in strada, soprattutto di notte. Il basso livello di interesse degli italiani nei confronti di questo tipo di copertura è, probabilmente, legato al fatto che oltre il 60% delle auto censite ha più di 5 anni, oltre che ad una volontà di ridurre la spesa finale. Negarsi questa tutela aggiuntiva solo per risparmiare è però controproducente: piuttosto, è bene confrontare le offerte delle diverse compagnie al momento del rinnovo della polizza, visto che, come dichiarato da IVASS di recente, chi nel 2014 ha cambiato compagnia assicurativa ha ottenuto un risparmio medio pari al 22%, contro il 5% degli assicurati fedeli alla stessa assicurazione».

Dal punto di vista di distribuzione sul territorio italiano della richiesta di copertura contro Incendio e Furto, partendo dalla media nazionale di 9,36%, le tre regioni con maggiori richieste sono Abruzzo (12,38%), Lazio (12,35%) e Lombardia. Al fondo di questa speciale classifica troviamo invece Puglia (5,68%), Sicilia (5,42%) e Campania (2,68%).

Photogallery

Tags: assicurazioni polizze assicurative danni alle assicurazioni frodo alle assicurazioni

Leggi anche

APPROFONDIMENTI | 07/03/2017Federcarrozzieri: io non ho paura