Approfondimenti | 27 Febbraio 2019 | Autore: Alessandro Margiacchi

RipArte: un network di carrozzerie in ascesa

Attivo in Italia da metà del 2018, il network di carrozzerie RipArte continua la sua ascesa in Italia: 180 affiliati nel giro di pochi mesi. Ne parliamo con Simone Mucciante, il portavoce della rete e CEO di Autosicura.
 

Si chiama RipArte ed è un network di carrozzerie che vuole porsi oggi sul mercato come “la miglior risposta alle esigenze delle compagnie assicurative”.

Nato dalla volontà di Autosicura e MSA - Multi Serass (MSA), RipArte ad oggi si avvale di 180 carrozzerie affiliate, ma l’ambizione è quella di superare le 250 strutture entro la fine del 2019.

Ne abbiamo parlato con Simone Mucciante, CEO di Autosicura, che ci ha raccontato com’è nata l’idea di questo network, che collabora già con alcune delle principali compagnie di assicurazione italiane (Allianz, Intesa San Paolo Assicura e Prima Assicurazioni).
 
Partiamo dal principio, da quanto tempo operate in Italia? Da chi è stata sviluppata l’idea di creare un network come quello di RipArte?
Siamo operativi dalla metà dello scorso anno; in poco tempo direi che abbiamo raggiunto traguardi ragguardevoli. Per capire fino in fondo cosa ci ha spinto a creare questo network però devo fare una premessa.
Riparte è nato da Autosicura (la prima affiliata di RipArte), il network di carrozzerie di proprietà che io rappresento, che copre la zona di Milano, Bergamo e Monza. L’altra compagine sociale, invece, è rappresentata da MSA, la società leader in Italia nella gestione e liquidazione sinistri in outsourcing.
Ovviamente, prima di intraprendere questa “avventura”, sia noi che loro abbiamo fatto le nostre dovute considerazioni…
 
Lei rappresenta Autosicura, quali benefici vi ha portato la nascita di RipArte? E per MSA?
Per Autosicura l’esigenza di creare RipArte era quella di avere una copertura nazionale per poter presentare dei progetti di assicurazione. Prima di RipArte, infatti, qualsiasi proposta di Autosicura perdeva di interesse a causa della mancata capillarità territoriale della rete. Abbiamo, dunque, creduto fortemente in questo nuovo network per cogliere queste opportunità.
Ci tengo a sottolineare che noi rappresentiamo un punto di riferimento per le compagnie assicurative a livello di performance, sia in termini di minor costo medio del liquidato sia in termini di tempi di liquidazione.
Per MSA il vantaggio è stato differente. Confrontandosi direttamente con le compagnie, MSA ha colto l’esigenza di avere un network a cui affidare le riparazioni dei sinistri che garantisse standard e performance di alto livello senza che la gestione della rete diventasse un onere aggiuntivo; per questa ragione MSA ha deciso di entrare in partnership con Autosicura per sviluppare un network all’altezza delle aspettative in primis dei propri clienti.
RipArte è quindi stata per MSA una grande opportunità per completare la propria offerta, completandola.
 
Parlando di numeri: a che punto è oggi il network? Selezionate i vostri affiliati?
Ad oggi il network è composto da 180 carrozzerie. Il fatto di essere già arrivati a questo numero in così poco tempo è un segno che i carrozzieri capiscono e apprezzano il nostro progetto. Nella nostra strategia di sviluppo non ci siamo concentrati in una zona specifica, bensì su tutto il territorio nazionale, comprese le isole.
Stiamo conducendo la nostra espansione a piccoli passi e abbiamo introdotto le strutture mano a mano che le compagnie ce le richiedevano: dove ci sono più sinistri, inseriamo una struttura.
Le carrozzerie, che possono presentare la loro domanda di affiliazione sul sito web di RipArte (www.riparte.eu), sono selezionate sulla base delle prestazioni e dei servizi che offrono. C’è da dire però che ci funge da segnalatore il nostro colorificio di zona, per esempio BASF.
Quello che ricerchiamo e che chiediamo ai nostri associati è la massima efficienza, rapidità nella liquidazione del sinistro e attenzione alla customer satisfaction.
 
Qual è il beneficio principale di cui usufruisce un centro RipArte? Quali sono i vostri progetti nel medio-lungo periodo?
Una carrozzeria che entra a far parte del nostro circuito gode di molti benefici, in particolare della nostra capacità di veicolare volumi; in sostanza, portiamo lavoro presso le loro strutture, quindi più traffico e di conseguenza più business. Tutte le attività amministrative, i rapporti con le compagnie e il presidio delle operations sono gestite da RipArte, liberando di fatto le carrozzerie da queste incombenze.
È difficile fare previsioni nel medio-lungo periodo però abbiamo l’ambizione di raggiungere i tre milioni di euro di fatturato nel 2019 e di superare la soglia di 250 centri affiliati entro la fine dell’anno. E allora ad maiora RipArte!
 
Autosicura: la carta di identità
Ragione sociale: Autosicura Srl
Numero sedi: 10
Territorio di competenza: Milano, Monza Brianza e Bergamo
Dipendenti: 120
Fatturato 2018: oltre 12 milioni di euro
Convenzioni: flotte e assicurazioni
Sito internet: www.autosicura.eu

 

Photogallery

Tags: assicurazioni network carrozzerie RipArte

Leggi anche

2019© Collins Editore - P.Iva 13142370157