News | 12 Aprile 2021 | Autore: redazione

In UK: Euro Car Parts (LKQ) e la mobilità elettrica, un passo in avanti

Euro Car Parts (LKQ) in UK punta alla mobilità elettrica: al via il test per l’elettrificazione della flotta.


La mobilità ibrida ed elettrica rappresenta una realtà che muove passi sempre più veloci anche se la transizione verso una mobilità puramente elettrica è ancora lontana. Oggi, però, sono già in circolazione numerosi veicoli ibridi ed elettrici e il progressivo aumento di queste motorizzazioni è un dato di fatto, una realtà.

Parliamo di un tema molto attuale che ha portato molti Governi, chi più chi meno, a intervenire con manovre ad hoc a sostegno di questa mobilità. Citiamo, per esempio, la Gran Bretagna che con Boris Johnson, intende raggiungere l’obiettivo delle zero emissioni entro il 2050. Di fatto, il Regno Unito vuole essere il “primo della classe” nella battaglia contro il cambiamento climatico.

Ma che il tema sia attuale lo si capisce anche dalle mosse dei costruttori, cioè di coloro che i veicoli li costruiscono, che l’anno scorso, nonostante tutte le difficoltà del caso, hanno presentato nuovi modelli di auto ibride o elettriche. Un fenomeno, dunque, che in un modo o nell’altro coinvolge direttamente anche le officine e le carrozzerie, che sono chiamate a informarsi e ad integrare le proprie competenze per poter operare in totale sicurezza su questi veicoli.
 
Tra chi esorta gli autoriparatori a investire in competenze per aumentare la competitività c’è Euro Car Parts (ECP), il distributore britannico parte di LKQ dal 2011. L’azienda, infatti, che da tempo è impegnata nel promuovere la mobilità green, consiglia ai professionisti del settore di organizzarsi, di essere lungimiranti e di tenere d’occhio il circolante che va verso la mobilità ecosostenibile. 

In questo scenario, Euro Car Parts in UK si è resa protagonista di una importante novità: l’azienda, infatti, ha dato inizio all’elettrificazione della propria flotta. Il test della durata di sei mesi è partito nell’isola di Wight, che si trova nella Manica a sud di Southampton. 
È proprio qui che nella flotta ECP (2.800 veicoli n.d.r.), che solitamente percorre 70 miglia al giorno, sono stati aggiunti due furgoni elettrici: il Vivaro-e di Opel e la Kangoo di Renault.

La stampa inglese, inoltre, segnala che Vauxhall e Renault hanno inviato sull’isola di Wight un team di professionisti per offrire un servizio di formazione digitale alla squadra di Euro Car Parts. Cosi facendo, dunque, Euro Car Parts in questi sei mesi monitorerà le prestazioni dei due veicoli con l’obiettivo di elettrificare completamente il resto della flotta nell’isola, aumentando anche il numero di punti di ricarica (ora sono due).

Ricordiamo, infine, che LKQ Europe a dicembre è entrata a far parte di eFuel Alliance e.V., una realtà con sede a Berlino aperta a tutte le aziende e associazioni che promuovono attivamente l'uso di carburanti “climaticamente neutri” (e-fuel) per le flotte, allo scopo di raggiungere gli obiettivi di tutela ambientale e climatica in Europa.

Photogallery

Tags: auto elettriche LKQ

Leggi anche

NEWS | 21/04/2020Auto elettrica in stand by?