News | 21 Maggio 2020 | Autore: redazione

ADAS sì, ADAS no: questo è il dilemma
A fronte di un circolante sempre più equipaggiato con dispositivi ADAS, cioè sistemi avanzati di assistenza alla guida, tra gli operatori del settore oggi c’è la consapevolezza di poter e saper intervenire in maniera corretta su tali dispositivi. Soprattutto tra i carrozzieri, i primi chiamati in causa in questa attività.

Perché? Per esempio perché anche in caso di un semplice tamponamento, devono valutare se l’urto ha avuto effetto su tali dispositivi e capire se è il caso di ricalibrarli.
Ma questa stessa “consapevolezza” c’è anche tra gli italiani? Bel dilemma.

Una prima risposta arriva dagli affiliati Carglass®: “Gli automobilisti italiano conoscono poco gli ADAS”. Oltre il 60% degli affiliati, infatti, giudica scarsa la conoscenza degli ADAS e quasi il 90% ritiene insufficiente la consapevolezza dei clienti in materia di ricalibratura. Questi numeri emergono da una survey interna di Carglass®: la ricerca ha coinvolto 268 affiliati carrozzeria e full service del network in Italia. Il questionario, composto da 10 domande, è stato somministrato nel mese di marzo 2020 in formato elettronico e per mezzo di E-mail.

Le percentuali citate dimostrano perciò la scarsa consapevolezza degli italiani, nonostante gli interventi di ricalibratura ADAS continuano a crescere. Carglass®, per esempio, nell’intero 2019 ha registrato un significativo +40% rispetto al 2018.
 

ADAS: il circolante cresce

Nella sua nota, Carglass® ricorda che nel 2016 la percentuale di auto del parco circolante dotate di ADAS era leggermente inferiore al 5% mentre nel 2024, secondo gli OEM, la percentuale salirà al 60% (fonte: SBD).

Una consapevolezza, continua Carglass®, che però è destinata a crescere grazie anche alla proposta dell’Unione Europea secondo la quale alcuni ADAS diventeranno obbligatori a partire dal 2022 (leggi la notizia, clicca qui). Tutte le auto di nuova immatricolazione, infatti, dovranno avere di serie dispositivi come la frenata automatica di emergenza e il mantenimento della corsia.

L’intesa raggiunta a Bruxelles, finalizzata ad aumentare la sicurezza alla guida, è stata accolta con grande favore anche dall’82% di carrozzieri e dei tecnici affiliati vetri Carglass®.

Photogallery

Tags: carglass adas

Leggi anche

APPROFONDIMENTI | 19/09/2018Carglass®: a scuola di network