News | 19 Luglio 2019 | Autore: redazione

​Magneti Marelli Checkstar: la formazione al primo posto
programma di formazione, per essere considerato tale, deve avere alcuni requisiti: informazioni, versatilità, dati completi e professionisti in grado di conferire agli autoriparatori tutto il know-how necessario.

Forte della sua posizione sul mercato, sia in aftermarket sia in primo impianto, Magneti Marelli porta avanti con successo il suo programma Training Magneti Marelli Campus con l’obiettivo di supportare l’autoriparatore e aiutarlo con le nuove tecnologie.

In dettaglio, i corsi di formazione per le carrozzerie in programmazione per l’anno accademico 2019/2020 sono i seguenti:
  • 1.0 – 1.5 TSI Blue Motion

I motori Blue Motion TSI: il piccolo e potente 1000 tre cilindri presente su molti modello Volkswagen, Audi, Seat e Skoda e il quattro cilindri 1500 proposto con l’alimentazione CNG. Le informazioni sulle motorizzazioni e sui sistemi di sicurezza di queste vetture del gruppo VW-Audi.
 
  • 1.2 – 1.3 TCe Renault

La tecnologia dei motori Renault 1.2 downsizing TCe condivisa da molti modelli Renault, Nissan e Dacia, ora sostituiti dal 1.3 TCe, nelle versioni sovralimentate e con iniezione diretta, capaci di erogare sino a 160 CV. Panoramica dei sistemi ADAS e l’indagine strumentale sui motori e la conoscenza dei dispositivi abitacolo con l’ausilio dell’analisi diagnostica.

Photogallery

Tags: formazione magneti marelli checkstar car body network magneti marelli

Leggi anche

2019© Collins Editore - P.Iva 13142370157