News | 27 Ottobre 2017 | Autore: redazione

Anche Midas e Norauto vogliono entrare nella carrozzeria?

Probabilmente sì. Il perché è presto detto: Mobivia ha annunciato il suo ingresso ufficiale nel mondo della carrozzeria e lo fa grazie alla francese Dent Wizard – Dentmaster, azienda francese nel settore della riparazione danni da circolazione senza l’intervento di verniciatura.

 

Sono anni che si parla di smart repair, fast repair o ancora di spot repair: comunque la si voglia chiamare, si parla di riparazione rapida. Una formula forte all’estero, ma che in Italia non ha ancora preso piede come avrebbe dovuto.

Perché parliamo di questo? Mobivia ha recentemente annunciato il suo ingresso ufficiale nel mondo della carrozzeria entrando, grazie alla sua struttura di investimenti CarStudio, con una quota del 25% nel capitale di Dent Wizard – Dentmaster, azienda francese che ha fatto delle ripararzioni smart, come la tecnica dei levabolli dove possibile e/o altrimenti spot reapair, il suo punto di forza e che ha un giro di affari di 15 milioni di euro.
Philippe Fournier, CFO di Norauto, ha dichiarato: “Con Dent Wizard – Dentmaster la nostra ambizione è quella di poterci imporre, in Francia e in Europa, come leader nel settore della carrozzeria”.

Con Midas, Norauto e ATU, quest’ultima di recente acquisizione da parte di Mobivia, l’azienda entra quindi nella carrozzeria ponendosi sul mercato come un’importante realtà industriale nel campo della riparazione.

Ricordiamo, infine, che Mobivia è un gruppo internazionale con più di 20 brand in 19 paesi. Il gruppo, specializzato nei servizi di manutenzione auto multimarca e servizi per la mobilità, lo scorso anno ha finalizzato l’acquisizione del network di riparazione tedesco A.T.U., raggiungendo così un fatturato cumulato che si aggira sui 2,7 miliardi di euro. Da più di 40 anni si impegna per una mobilità sostenibile e più responsabile.
 

Photogallery

Tags: carrozzeria mobivia

Leggi anche

2017© Collins Editore - P.Iva 13142370157