News | 07 Ottobre 2015 | Autore: Redazione

Un altro successo per l'azienda Fontana Group

L'azienda italiana, che crea le carrozzerie per il 30% del parco auto circolante mondiale, ha appena messo a segno un nuovo successo, firmando un accordo con Rolls Royce.

La qualità e l’eccellenza italiana conquista l’inglese Rolls Royce.

L’azienda Fontana Group ha recentemente siglato un accordo con Rolls Royce, le auto di lusso utilizzate anche dalla Regina Elisabetta II.

Le nuove vetture, in commercio dal 2016 verranno vestite da Fontana, un’azienda con sede a Lecco che da anni punta sulla tecnologia e l’innovazione.

«Siamo orgogliosi dell’accordo siglato con Rolls Royce - dice il presidente Walter Fontana, 63 anni -. Scegliendo noi, la casa automobilistica inglese ha premiato il nostro know how, frutto di tanti sforzi fatti in ricerca e innovazione nel corso degli ultimi anni. Nonostante la crisi, ci abbiamo sempre creduto, non abbiamo mai smesso di investire e di puntare su ingegno e high tech. E il mercato ci ha nuovamente premiato. Noi lavoriamo inseguendo un solo obiettivo: fare qualità ogni giorno».
Dall’azienda usciranno le parti che comporranno le nuove Rolls Royce, ma non è l’unico successo dell’azienda. Bensì produce varie parti di carrozzeria per Ferrari, Jaguar, McLaren, Rover, Audi, Bmw, Volkswagen e Mercedes.

L’azienda italiana conta un fatturato da 100 milioni di euro l’anno, stabilimenti in Turchia, Romania, Cina e 720 dipendenti.

«Grazie a continui investimenti in ricerca e innovazione - spiega il presidente Walter Fontana - abbiamo saputo sfruttare le potenzialità della globalizzazione». Risultato? «Il 99% della nostra produzione è esportato, con la Germania in testa alla classifica». Con 9.300 carrozzerie che ogni anno sono plasmate dalle officine del gruppo lecchese, il business è senza confini, ma cuore e testa della fabbrica restano ancorate al Lecchese. «Nel settore automotive - dice il vicepresidente Marco Fontana, 51 anni - siamo considerati “il sarto tecnologico delle super car”. Come ci siamo riusciti? Con un percorso fatto di competizioni internazionali, nessun risparmio in formazione e nuove tecnologie, una strategia che ha permesso al nostro gruppo di conquistare un altro prestigioso cliente». «Siamo contenti di questo nuovo traguardo - gli fa eco il fratello Walter -. Dopotutto ho sempre sognato una Rolls Royce in garage, ma partecipare alla realizzazione di queste auto è una grande soddisfazione, come il guidarne una, per la prima volta, nel piazzale della nostra azienda».
 

Photogallery

Tags: carrozzeria

Leggi anche

OPINIONI | 25/05/2021Benserviti